Nuovo decreto, nuove norme: le ultime modifiche al Superbonus

superbonus_condominio.jpg

Vi avevamo anticipato che il decreto Semplificazioni avrebbe apportato delle modifiche alle attività burocratiche propedeutiche al Superbonus. La prima semplificazione è questa: per iniziare il lavori di efficientamento energetico non sarà più necessaria la verifica di doppia conformità ma sarà sufficiente la Cila (comunicazione inizio lavori asseverata), ad eccezione dei lavori che prevedono interventi di demolizione e ricostruzione e gli abusi edilizi.

La norma prevede poi che la decadenza fiscale si applica nei seguenti casi:

a) mancata presentazione della Cila;

b) interventi realizzati in difformità dalla Cila;

c) assenza dell’attestazione dei dati di cui al secondo periodo;

d) non corrispondenza al vero delle attestazioni ai sensi del comma 14».

Le modifiche prevedono l’accesso al Superbonus anche per gli interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche in favore di soggetti di età superiore a 65 anni anche quando vengono realizzati interventi di super sismabonus (prima erano limitati solo in relazione al super ecobonus).

 

Fonte Quotidiano Condominio de Il Sole 24 Ore

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi